All events

Picasso, Gli anni a Vallauris

Picasso, Gli anni a Vallauris

Picasso, Gli anni a Vallauris

Picasso, Plat rectangulaire décoré d'une tête de faune
Musée national Pablo Picasso, La Guerre et la Paix
Place de la Libération
Vallauris
Curatori: Anne Dopffer, conservatore generale del patrimonio, direttrice dei Musei nazionali francesi del XX secolo delle Alpes-Maritimes;
Sandra Benadretti-Pellard, conservatore capo del patrimonio e direttrice del Museo Magnelli, museo della ceramica
Curatori : Johanne Lindskog, conservatore del patrimonio, musée national Marc Chagall
Curatori per Madoura : Yves Peltier, direttore de Madoura, luogo dell’arte, storia e creazione

Ogni pubblico
Biglietti : (ingresso ai 4 siti)
10 €; 6,5 € prezzo ridotto (anziani, studenti, gruppi da 10 persone)
Gratis per i minori di 18 anni e la 1a domenica del mese.
Mostra - Pablo Picasso
Catégories: 

 

Picasso

Gli anni a Vallauris

 

23 giugno - 22 ottobre 2018

 

Musée national Pablo Picasso, La Guerre et la Paix

Musée Magnelli, musée de la céramique

L’Eden

Madoura, lieu d’Art, d’Histoire et de Création

Questa mostra è organizzata dai musées nationaux du XXe des Alpes-Maritimes, la città di Vallauris – Golfe-Juan e la Réunion des musées nationaux – Grand Palais.

 

Organizzata nell’ambito del progetto «Picasso-Mediterraneo» la mostra «Picasso, gli anni a Vallauris» esplora proprio a Vallauris, in quegli stessi luoghi in cui il pittore ha vissuto e lavorato dal 1947 al 1955, la vita e l’opera di Picasso dal suo trasferimento nel paesino provenzale a villa «La Galloise» fino alla sua partenza per Cannes.

Per Picasso, gli anni trascorsi a Vallauris corrispondono, dopo il drammatico periodo della guerra, a momenti di felicità familiare: l’artista, circondato dalla sua compagna, Françoise Gilot, e dai loro due figli, Claude e Paloma, attrae attorno a sé una cerchia artistica e letteraria di cui fanno parte tra gli altri Edouard Pignon, Jean Cocteau, Jacques Prévert e Paul Eluard. Nel condividere la vita quotidiana degli abitanti di Vallauris, Picasso vi infonde una nuova energia ispirando eventi festivi come le corride e le sfilate in musica, senza dimenticare però il suo impegno politico in seno al Movimento per la pace e al Partito comunista francese.

Nell’opera di Picasso, il periodo di Vallauris coincide con una produzione artistica straordinariamente feconda e rinnovata dalla pratica assidua della ceramica nel laboratorio Madoura. Picasso si lancia in nuove sperimentazioni tecniche ed iconografiche: l’artista gioca con questa abilità artigianale di cui reinventa i codici. Contemporaneamente, si dedica anche alla scultura, che assembla partendo da materiali di recupero e da oggetti della vita quotidiana ripensati, e alla linografia.

La mostra, pensata come un’alternanza tra la vita quotidiana e l’opera artistica di Picasso, sottolinea la dimensione profondamente innovatrice del suo lavoro in questo periodo, mostrando anche il legame affettivo che legava il maestro spagnolo a questo paesino provenzale. Regalando a Vallauris nel 1949 la statua L’uomo con l’agnello, e poi dipingendo nella cappella dell’ex priorato i monumentali affreschi di La Guerra e la Pace, Picasso conferisce alla sua opera a Vallauris potenza e universalità.

È questa libertà creatrice ritrovata che evocano le quasi 300 opere esposte in mostra grazie al sostegno del Museo Nazionale Picasso di Parigi. Questa eccezionale raccolta di dipinti, disegni, sculture e ceramiche è arricchita da una nutrita documentazione - documenti d’archivio, fotografie, disegni preparatori, interviste con personalità locali vicine all’artista - e completata da un percorso all’interno del paese stesso, che ne testimonia l’evoluzione sociale, economica e artistica.

La mostra propone per la prima volta un panorama di questi prolifici anni. Sarà esposta in diversi spazi istituzionali di Vallauris (Museo nazionale Pablo Picasso, La Guerra e la Pace; Museo Magnelli, Museo della ceramica; Madoura, luogo d’arte, di storia di creazione; l’ex cinema Éden). Un’occasione unica per ammirare o ritrovare le opere di Picasso a Vallauris, negli stessi luoghi che le hanno viste nascere.

 

Photo Pablo Picasso, Piatto rettangolare decorato con testa di fauno, 1949, ceramica, 38,5 x 32,5 x 4 cm © Succession Picasso 2018

 

.......................................

Curatori generali : Anne Dopffer, conservatore generale del patrimonio, direttrice dei Musei nazionali francesi del XX secolo delle Alpes-Maritimes;

Sandra Benadretti-Pellard, conservatore capo del patrimonio e direttrice del Museo Magnelli, museo della ceramica

Curatori : Johanne Lindskog, conservatore del patrimonio, musée national Marc Chagall

Curatori per Madoura : Yves Peltier, direttore de Madoura, luogo dell’arte, storia e creazione